Tetti Verdi: Cosa Sono, Vantaggi, Quanto Costano

20 Giu 2019 Coperture
Risorsa 12

Back

Costi e vantaggi di un tetto verde.

Sicuramente vi sarà già capitato di sentire parlare dei “tetti verdi”, a volte identificati con il loro nome anglosassone “green roof” oppure col sinonimo di “tetti giardino”, oppure avrete letto qualcosa sui “giardini pensili”. In qualsiasi modo li si chiami, queste trovate architettoniche e ingegneristiche sono costituite da strati di verde posizionati sul tetto, o sui balconi nel caso dei giardini pensili, degli edifici e contribuiscono a rendere gli edifici oltre che più belli esteticamente anche più ecologici. Anche l’azienda Boscolo srl è specializzata nella progettazione e installazione di green roof e giardini pensili che, poichè il tema dell’inquinamento è molto importante e attuale, costituiscono un prodotto su cui si veicola parecchia attenzione e richiesta. Boscolo srl installa e progetta coperture verdi nelle zone di Imola, Bologna, Forlì, Ravenna, Modena, Parma e Reggio Emilia.

 

 

 

1. Cosa sono effettivamente i tetti verdi?

  • I tetti verdi sono zone esterne di edifici completamente rivestite di vegetazione composti da diversi strati, in particolare:
    -una membrana impermeabile
    -uno strato di drenaggio e accumulo idrico
    -substrato colturale
    -vegetazione

tetti verdi costi benefici

  • 2. Quali sono gli aspetti positivi di un Green Roof?

I green roof hanno molti aspetti positivi: impermeabilizzano l’edificio, regolano il microclima grazie all’abbassamento della temperatura dell’aria in ambiente urbano e la lotta contro l’effetto “isola di calore”. Con l’installazione di coperture verdi si contribuisce all’isolamento termico dell’edificio e quindi anche al risparmio energetico, alla riduzione della presenza di polveri sottili nell’aria, alla creazione di nuovi habitat per la fauna selvatica e al deflusso delle acque piovane.

Soprattutto per via della sua funzione impermeabilizzante, questa tecnica di bioedilizia è in costante aumento di richiesta, così come quella dei giardini pensili. Ma ci sono tantissime altre potenzialità nascoste dietro i tetti verdi: essi possono trattenere fino al 50-90% dell’acqua piovana riducendo di una quantità considerevole le acque di scolo; sono un elemento di decoro urbano; favoriscono la biodiversità sviluppando l’habitat idoneo per la nidificazione degli uccelli e la proliferazione di molti altri animali, tra cui le api; inoltre, l’aumento di aree verdi all’interno della città, permette lo sviluppo dei corridoi ecologici con i quali è possibile ricostituire la biodiversità e migliorare la qualità dell’aria e della vita. E avete presente la canicola di calore che si forma nelle nostre città d’estate? È dimostrato che i green rooftop combattono il fenomeno delle isole di calore, le bolle di aria calda che avvolgono gli insediamenti urbani e, stando alle ricerche dell’Environmental Protection Agency (EPA), innalzano di 12 gradi la temperatura dei nuclei urbani rispetto a quelle delle aree rurali.

Se ancora non bastasse, i tetti verdi hanno delle potenzialità anche dal punto di vista del risparmio energetico, in quanto diminuiscono la quantità di energia necessaria per il riscaldamento invernale e assicurano una temperatura fresca in estate.

 

💬 Manda un Whatsapp per saperne di più

3. Tetto verde estensivo vs tetto verde intensivo

Esistono due tipologie di coperture verdi, una intensiva e una estensiva. Vediamo meglio nel dettaglio la differenza tra le due: per tetto verde estensivo si intende una copertura di grandi dimensioni, non calpestabile, che richiede un semplice sistema di installazione e anche di manutenzione. Per rendere un tetto verde estensivo autosufficiente servono all’incirca uno o due anni,  dopo di che questo non richiederà irrigazioni e la manutenzione necessiterà massimo uno o due interventi all’anno per concimazione, diserbo e sfalci.

Una copertura di tipo intensivo, invece, è più simile ad un giardino sul tetto. È calpestabile e in esso è possibile allestire anche un orto, oltre che piante sempreverdi, fiori e altro.

 

4. Quanto costa realizzare una copertura verde?

Il costo di una copertura verde e di un giardino pensile varia ovviamente a seconda dell’estensione dello stesso e di altri fattori legati ai lavori di preparazione del substrato su cui va poi installato il green roof. L’azienda Boscolo srl realizza tetti verdi e giardini pensili nelle zone di Imola, Bologna, Forlì, Ravenna, Modena, Parma e Reggio Emilia e il prezzo delle stesse varia in base alla tipologia di copertura, intensiva o estensiva, accesso in quota, spessore del terreno necessario, la scelta della tipologia di piante e l’impianto idraulico necessario. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’azienda utilizzando whatsapp:

 

💬 Manda un Whatsapp per saperne di più

 

5. Cosa pensano gli altri paesi dei tetti verdi?

Seppur in Italia questa particolare tipologia di arredamento urbano sia ancora poco presente, anche se in aumento, ci sono altri paesi in Europa in cui è stata addirittura regolamentata e supportata da ingenti incentivi statali. In un articolo di Lifegate si afferma che la Francia ha recentemente seguito la Danimarca e la Germania nell’incoraggiare i cittadini a sviluppare pratiche ecologiche. Dopo il gesto, più che altro simbolico, di installare due pale eoliche sulla Torre Eiffel, ora il governo francese ha approvato una legge che obbliga i palazzi nelle zone commerciali a dotarsi di tetti verdi. Il tutto volto all’obiettivo di ridurre del 25% il consumo energetico e le emissioni di CO2 entro il 2020. Questa strategia, continua l’articolo del Lifegate, è una mossa tattica del governo francese in vista della Conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico e, allo stesso tempo, anche una strategia per smussare l’opposizione delle posizioni ambientaliste, comunque pronte a battersi affinché la legge venga estesa a tutti palazzi e non solo alle aree commerciali. In qualsiasi ottica la si voglia guardare, quella dei tetti verdi è a tutti gli effetti una mossa vincente sia per l’ecologia che per l’economia del paese.

Andando ad esplorare anche il mondo oltre Oceano, la rivista online di design dedicato al mondo green, Inhabit, definisce i green roof come la soluzione migliore per la città di New York in ottica di diventare una metropoli sempre più ecologica, obiettivo inserito nella Climate Mobilization Act, il pacchetto legislativo votato dal New York City Council, che comprende una serie di misure per combattere il cambiamento climatico su scala urbana. Tra le leggi approvate in questa ottica c’è proprio quella sui green roof, che prevede, per alcuni tipi di costruzioni, l’obbligo di realizzare coperture “sostenibili” con l’uso di piante e vegetazione, l’installazione di pannelli fotovoltaici o un mix di entrambe le soluzioni.

In conclusione, si può affermare con certezza che i tetti verdi sono, oltre che una scelta ecologica ed esteticamente caratterizzante, uno degli strumenti migliori nella lotta contro il cambiamento climatico, l’alleato giusto per aiutarci a rimpossessarci della nostra Madre Terra, prendendoci cura di lei e ottenendo così anche discreti aumenti della qualità della nostra vita e di quella dei nostri successori.

Per ricevere un preventivo sul tuo giardino pensile o copertura verde nelle zone di Bologna, Imola, Forlì, Ravenna, Reggio Emilia, Modena, Parma, Ferrara, lascia il tuo numero di telefono e il nostro staff ti ricontatterà al più presto.