Energie rinnovabili

Grazie ai pannelli fotovoltaici con Boscolo Srl potrai risparmiare sui costi dell'energia, rendere autonomi i tuoi consumi e soprattutto contribuire ad abbassare il livello di inquinamento.

La scelta di installare un impianto fotovoltaico non rappresenta solamente una fonte di risparmio sul costo dell’energia ma una vera e propria scelta di vita. La possibilità di autoprodurre parte della energia elettrica consumata quando c’è il sole ci rende indipendenti. Se poi si integrano anche delle batterie è possibile stoccare l’energia prodotta e non consumata per riutilizzarla in un secondo momento e infine il lato eco-friendly: abbattimento dell’inquinamento e delle emissioni di gas serra legate durante il ciclo produttivo dell’energia.

Boscolo Srl è specializzato nella realizzazione e installazione di impianti fotovoltaici, composti principalmente da: un insieme di pannelli fotovoltaici, uno o più inverter, ossia gruppi di conversione della corrente continua prodotta dai moduli in corrente alternata, un apposito contatore adibito alla misurazione dell’energia prodotta, ed altri componenti elettrici minori per la protezione e l’isolamento dell’impianto.

Boscolo Srl può consigliarti il tipo di impianto fotovoltaico più adatto per la tua abitazione e/o la tua azienda che ti permetterà di avere un risparmio sul costo dell’energia grazie all’autoconsumo. La durata media di questi prodotti è di 25 anni inoltre sono semplici da mantenere oltre ad avere la possibilità di modificarne la potenza in qualsiasi momento, variando il numero di moduli.

IMPIANTI CON SCAMBIO SUL POSTO

Lo scambio sul posto è un servizio atto a valorizzare ulteriormente l’energia prodotta dal tuo impianto: la prima e più rilevante fonte di valorizzazione dell’energia prodotta è l’autoconsumo immediato. La quantità di energia autoconsumata non passa dal contatore bidirezionale, ma solo dal contatore di produzione, per passare direttamente al servizio della tua utenza. Questo passaggio “diretto” bypassa l’utilizzo della rete elettrica del gestore, evita quindi le spese ad esso connesse e le spese di prelevamento associate alla bolletta elettrica.

La seconda fonte di valorizzazione invece deriva dallo scambio sul posto. Questo meccanismo permette la compensazione economica tra il valore dell’energia immessa in rete e ri-prelevata dalla rete per i propri consumi. L’energia immessa nella rete elettrica è tutta quella non immediatamente autoconsumata. Nello scambio sul posto si utilizza quindi il sistema elettrico quale strumento per l’immagazzinamento virtuale dell’energia elettrica prodotta ma non contestualmente autoconsumata. Condizione necessaria per l’erogazione del servizio è la presenza di impianti per il consumo e per la produzione di energia elettrica sottesi a un unico punto di connessione con la rete pubblica.  

IMPIANTI CON SISTEMA DI ACCUMULO

Gli impianti fotovoltaici con accumulatori utilizzano, oltre ai tradizionali pannelli fotovoltaici e inverter, delle batterie per accumulare e stoccare temporaneamente l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici. Le batterie possono essere integrate direttamente nell’inverter, oppure in altri casi sono situate in apparecchi esterni. Un impianto domestico dotato di batterie e di un sistema di gestione dei carichi permette di produrre molta energia di giorno e di utilizzarla sia di giorno che di sera, quando il fotovoltaico non produce. Di giorno nella maggior parte delle case con fotovoltaico c’è un surplus di energia, ed è proprio in questo momento che vengono caricate le batterie. Di sera e di notte il fotovoltaico non produce, ma è il momento in cui si concentra buona parte del consumo elettrico domestico: grazie agli accumulatori si riesce ad utilizzare l’energia precedentemente accumulata.

Quando il sole non produce viene utilizzata l’energia precedentemente accumulata nelle batterie. Quando questa termina viene utilizzata l’elettricità di rete che rimane, in caso di bisogno, l’ultima fonte a cui attingere nel caso in cui il fabbisogno lo richieda.

Quando, di giorno, il fotovoltaico produce e quando le batterie sono completamente cariche, il sistema immette l’elettricità nella rete.

IMPIANTI CON SISTEMA AD ISOLA

L’impianto fotovoltaico a isola è un impianto non connesso alla rete. Questa tipologia di impianti è del tutto scollegato dalla rete elettrica nazionale: l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici viene prima di tutto impiegata per soddisfare i consumi energetici assorbiti dalla casa in quel momento. L’energia elettrica prodotta in surplus durante le ore diurne viene accumulata nella batteria per essere poi utilizzata nelle ore serali o nei momenti di scarsa irradiazione. L’impianto è poi collegato anche al gruppo elettrogeno, che viene attivato solo in caso di bisogno o di emergenza.

Il buon funzionamento di un impianto fotovoltaico a isola dipende da quattro principali fattori: il numero e l’efficienza dei pannelli; la capacità di accumulo della batteria rispetto ai consumi; la potenza del gruppo elettrogeno; i componenti: pannelli, inverter e batterie.


 

💬 Manda un Whatsapp per saperne di più

Tipologie di impianto fotovoltaico

Risorsa 36

Impianto con scambio sul posto

Lo scambio sul posto è un servizio atto a valorizzare ulteriormente l’energia prodotta dal tuo impianto.
Risorsa 25

Impianto con sistema di accumulo

Gli impianti fotovoltaici con accumulatori utilizzano, oltre ai tradizionali pannelli fotovoltaici e inverter, delle batterie per accumulare e stoccare temporaneamente l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici.
Risorsa 24

Impianto con isola

L’energia prodotta da questo tipo di pannelli fotovoltaici viene prima di tutto impiegata per soddisfare i consumi energetici assorbiti dall’immobile in quel momento.

Vuoi una consulenza gratuita?